Griffon Bleu

Il sito dedicato al Griffon Bleu de Gascogne

Il lavoro

Posted by admin On febbraio - 27 - 2007

Il Griffon Bleu de Gascogne è razza caratterizzata da potenza e finezza di naso. La sua voce è da urlatore, con tonalità grave ed espressiva. Il fisico consente una corsa rapida e sostenuta, di gran fondo . Lo spirito di muta è forte. La tenacia e l’equilibrio notevoli. L’addestramento è facile.

I cani del Mezzogiorno francese sono in genere caratterizzati dalle doti sopraelencate. Essi hanno la loro forza nell’olfatto e nella saggezza, che si traduce sul terreno in una grande maestria nelle fasi importanti quali l’accostamento, il fallo e l’inseguimento a distanza. Sono in un certo senso specialisti della difficoltà, ciò che limita la loro velocità.

Il comportamento del Griffon Bleu de Gascogne è quello di un cane da caccia à tir, cioè caccia con l’uso del fucile. Esso lavora le tracce sia della notte che del giorno, secondo lo stile segugistico in uso in Italia, il che ne fa un buon accostatore. Appena rileva i primi sentori comincia a dare voce; questa si amplifica man mano che si avvicina il momento dello scovo, poi resta regolare durante la seguita. Sul fallo il Griffon Bleu dà prova di grande spirito di iniziativa, senza peraltro rendere minore la sua capacità di riflettere.

Queste qualità, insieme alla finezza di naso, fanno di lui un buon cane “di cambio” e “di strada”, capace di risolvere i falli rapidamente. Il selvatico cacciato, una volta scovato, è inseguito in modo regolare e continuo. Quando è utilizzato per la caccia ai grossi animali il coraggio del Griffon Bleu gli permette di tenere l’animale al fermo o di farlo ripartire. Veramente elevata è la percentuale dei soggetti dotati dell’abbaio a fermo su cinghiale. La modulazione della voce cambia a seconda delle varie fasi di caccia e questo permette di interpretarne le evoluzioni. Alla fine della seguita il rientro è puntuale e rapido in quasi tutti i soggetti.

Riguardo la taglia utilizzata nei vari tipi di caccia le scelte sono soggettive, anche se si sta affermando sia in Francia che in Italia una netta preferenza verso la taglia massima consentita dallo standard, soprattutto per la caccia al cinghiale, per motivi legati all’eleganza ed armonia nello stile, e al timbro di voce correlato. Per motivazioni non certamente casuali, ma legate alla storia genetica della razza, nelle cacce italiane si distinguono maggiormente per qualità venatorie i Griffon Bleu dal mantello più rasato, meno lanoso, constatazione riscontrabile anche nelle cacce transalpine. Riassumendo, il Griffon Bleu de Gascogne è un cane equilibrato e completo nelle varie fasi di lavoro, ciò che ne può fare una scelta gratificante anche per i cinofili più esigenti.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.